Seleziona una pagina

Negli ultimi anni i piani da lavoro in vetro sono molto di moda, forse perché sono ideali in ambienti moderni e in cucine di tutte le dimensioni. I top in vetro sono resistenti al calore, non si macchiano facilmente e non essendo il vetro un materiale poroso è una scelta molto igienica.

Come si crea un top in vetro per la cucina

I top per cucina in vetro temperato sono costituiti da una lastra di vetro extra-light colorata e sottoposta al trattamento di tempra per una maggiore resistenza all’urto. I piani in vetro temperati sono ottenuti da una lastra che viene riscaldata ad altissima temperatura fino al rammollimento della struttura. Estratta dal forno viene bruscamente raffreddata con getti d’aria fredda ad alta pressione che però producono l’irrigidimento solo della struttura esterna, mentre l’interno si raffredda lentamente. Questo procedimento che crea il vetro temprato serve per aumentare le caratteristiche di resistenza meccanica alla flessione e di resistenza allo shock termico del top. Se un top di vetro dovesse rompersi si frantuma in tante piccole schegge non taglienti ed è proprio per questo motivo che il vetro è considerato un prodotto sicuro e robusto. Da considerarsi inoltre anche il grande impatto estetico.

Raccomandazioni utili

Bisogna ricordarsi di non appoggiare materiali roventi, surriscaldati o che siano stati a diretto contatto con il fuoco come: pentole, caffettiere, piastre, bistecchiere, griglie, ferri da stiro, ecc.  Attenzione anche agli urti. Utensili pesanti, bottiglie, pentole, ecc.  con   la loro durezza possono causare la rottura del vetro. Per la pulizia del top utilizzare dei normali detergenti indicati per il vetro. Evitare l’uso di acidi o similari, di pagliette abrasive che possono graffiare il vetro. Venite a trovarci nei punti vendita GR2 per ammirare i nostri top da cucina in vetro.